SCALOPPINE ALLA GRECA con polpa di pomodoro fresco, feta e olive kalamata

Prepariamo delle scaloppine di vitello con un intingolo estivo a base di polpa di pomodoro fresco, formaggio feta e olive kalamata: ideale per una cena in terrazza, dopo una giornata in riva al mare. scaloppine alla greca con polpa di pomodoro fresco feta e olive kalamatabanner scaloppine alla greca

  • 500 gr di scaloppine di vitello
  • 500 gr di polpa di pomodoro fresco (vedi ricetta QUI)
  • 10 cipollotti
  • 1 spicchio d’aglio
  • 150 gr di feta
  • 100 gr di olive kalamata
  • cucchiaio abbondante di capperi sott’aceto
  • 8 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q. b. amido di mais (maizena)
  • 2 ciuffetti di origano fresco
  • q. b. vino bianco secco
  • q. b. pepe nero
  • q. b. sale fino

feta olive e pomodoro fresco

Primi passi

Preriscaldiamo il forno a 200°, laviamo e asciughiamo la carne, poi battiamola leggermente con un martello da cucina. Ricaviamo delle fettine di circa 4×8 cm e paniamole con l’amido di mais, scrollando l’eccesso.

prepariamo le scaloppine panate con amido di mais

Scaloppine in padella

Scaldiamo una padella aderente e soffriggiamo l’aglio nell’olio d’oliva. Quando l’aglio sarà dorato, cuociamo le scaloppine un paio di minuti per lato a fuoco vivace, girandole velocemente e sfumando con un goccio di vino bianco e aggiustando di sale. Se la padella non è abbastanza capiente per contenere tutta la carne, teniamo in caldo le fettine cotte, conserviamo l’intingolo in un recipiente a parte  e ripetiamo l’operazione lasciando l’aglio in padella e aggiungendo olio quanto basta.

scaloppine in padella

Cipollotti in forno

Mentre cuociamo la carne, passiamo in forno i cipollotti, mondati della parte verde e tagliati a metà, a 200° per 10 minuti. Quando saranno cotti, riduciamone la metà a tocchetti di circa mezzo cm e teniamo gli altri interi.

cipollotti in forno

Ultimi tocchi

Togliamo la carne dalla padella, lasciando l’intingolo e l’aglio. Aggiungiamo prima i capperi facendo cuocere a fuoco medio poi, dopo 1 minuto,  i cipollotti e la polpa di pomodoro fresco, che potremo preparate anche il giorno prima (vedi ricetta qui), le olive e le foglie di origano spezzettate. Lasciamo la salsa sul fuoco giusto il tempo di scaldarla, poi spegnamo e mantechiamo con il formaggio feta sbriciolato, aggiustando di sale e pepe. Rimettiamo le scaloppine nella padella, disponendole a strati alternati dall’intingolo, condito ulteriormente da un filo d’olio d’oliva a crudo (più l’olio sarà di qualità, più il piatto sarà riuscito!). Serviamo subito.

P.s.

Per la buona riuscita del piatto è importante tenere la carne in caldo mentre scaldiamo il sugo. Adagiatela su un piatto da portata, coperto da carta argentata o un insalatiera e facciamola riposare nel forno spento, già caldo dopo la cottura dei cipollotti.

intingolo per scaloppine alla greca

VEDI ANCHE

POLPA DI POMODORO FRESCO

RIASSUNTO STAMPABILE

SCALOPPINE ALLA GRECA con polpa di pomodoro fresco, feta e olive kalamata
Categoria: SECONDI
Cucina: INTERNAZIONALE
Preparazione: 
Cottura: 
Tempo totale: 
Dosi per: 4
 
Prepariamo delle scaloppine di vitello con un intingolo estivo a base di polpa di pomodoro fresco, formaggio feta e olive kalamata: ideale per una cena in terrazza, dopo una giornata in riva al mare. scaloppine alla greca con polpa di pomodoro fresco feta e olive kalamata
Ingredienti
  • 500 gr di scaloppine di vitello
  • 500 gr di polpa di pomodoro fresco (vedi ricetta qui)
  • 10 cipollotti
  • 1 spicchio d'aglio
  • 150 gr di feta
  • 100 gr di olive kalamata
  • 1 cucchiaio abbondante di capperi sott'aceto
  • 8 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • q. b. amido di mais (maizena)
  • 2 ciuffetti di origano fresco
  • q. b. vino bianco secco
  • q. b. pepe nero
  • q. b. sale fino
Istruzioni
  1. PRIMI PASSI - Preriscaldiamo il forno a 200°, laviamo e asciughiamo la carne, poi battiamola leggermente con un martello da cucina. Ricaviamo delle fettine di circa 4x8 cm e paniamole con l'amido di mais, scrollando l'eccesso.
  2. SCALOPPINE IN PADELLA - Scaldiamo una padella aderente e soffriggiamo l'aglio nell'olio d'oliva. Quando l'aglio sarà dorato, cuociamo le scaloppine un paio di minuti per lato a fuoco vivace, girandole velocemente e sfumando con un goccio di vino bianco e aggiustando di sale. Se la padella non è abbastanza capiente per contenere tutta la carne, teniamo in caldo le fettine cotte, conserviamo l'intingolo in un recipiente a parte e ripetiamo l'operazione lasciando l'aglio in padella e aggiungendo olio quanto basta.
  3. CIPOLLOTTI IN FORNO - Mentre cuociamo la carne, passiamo in forno i cipollotti, mondati della parte verde e tagliati a metà, a 200° per 10 minuti. Quando saranno cotti, riduciamone la metà a tocchetti di circa mezzo cm e teniamo gli altri interi.
  4. ULTIMI TOCCHI - Togliamo la carne dalla padella, lasciando l'intingolo e l'aglio. Aggiungiamo prima i capperi facendo cuocere a fuoco medio poi, dopo 1 minuto, i cipollotti e la polpa di pomodoro fresco, che potremo preparate anche il giorno prima (vedi ricetta qui), le olive e le foglie di origano spezzettate. Lasciamo la salsa sul fuoco giusto il tempo di scaldarla, poi spegnamo e mantechiamo con il formaggio feta sbriciolato, aggiustando di sale e pepe. Rimettiamo le scaloppine nella padella, disponendole a strati alternati dall'intingolo, condito ulteriormente da un filo d'olio d'oliva a crudo (più l'olio sarà di qualità, più il piatto sarà riuscito!). Serviamo subito.
  5. P. S.- Per la buona riuscita del piatto è importante tenere la carne in caldo mentre scaldiamo il sugo. Adagiatela su un piatto da portata, coperto da carta argentata o un insalatiera e facciamola riposare nel forno spento, già caldo dopo la cottura dei cipollotti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti è piaciuta?: