Paccheri con carciofini, pancetta e pecorino

Oggi facciamo un viaggio da Napoli a Roma, condendo i tradizionali Paccheri partenopei con ingredienti che strizzano l’occhio alla capitale. I Paccheri sono una pasta che da soddisfazione: smisuratamente grossi, se ben cotti, sono un piacere per chi ama il sapore della pasta, che risulta persistente ad ogni boccone. Per contrastare la “prepotenza” dei Paccheri, prepariamo un condimento saporito, a “pezzi grossi”, con pancetta, carciofini e pecorino romano.

paccheri con carciofini, pancetta e pecorinobanner-paccheri-carciofini-e-pancetta

  • 400 gr di Paccheri
  • 350 gr di pancetta fresca
  • 20 carciofini
  • 2 spicchi d’aglio
  • 4 cucchiai di pecorino romano
  • 4 cucchiai di  olio extravergine d’oliva
  • 1 limone spremuto
  • 8 foglie di menta
  • q.b. pepe nero
  • q. b. sale fino

paccheri con carciofi, pancetta e pecorino

Primi passi

Puliamo i carciofini, eliminando le foglie più dure e lasciandoli riposare in acqua e limone fino al momento della cottura; qui sotto trovate un mio video che spiega meglio il procedimento.

 

 

carciofini e pancetta

Ora, soffriggiamo l’aglio schiacciato nell’olio d’oliva; quando sarà ben dorato togliamolo, mettiamolo da parte, poi aggiungiamo i carciofini tagliati in quarti. Saltiamo i carciofini a fuoco vivace finché non avranno preso un bel colore dorato, poi aggiungiamo 2 cucchiai d’acqua, abbassiamo il fuoco, aggiungiamo l’aglio dorato e copriamo. Cuociamo a fuoco lento circa 20 minuti, finché i carciofini saranno diventati morbidi, ma non sfatti.

paccheri

Pancetta dorata

Mentre i carciofini cuociono, tagliamo la pancetta a listelle spesse 1/2 centimetro abbondante e mettiamole in una padella fredda. Sistemiamo la padella sul fuoco e facciamo sudare la pancetta finché il grasso liquefatto non avrà sommerso la carne. Regoliamo il fuoco procedendo con una cottura vivace che non bruci però la pancetta. Dovremo ottenere una pancetta molto croccante, ben dorata ma, naturalmente, non bruciata! Per cuocere la pancetta a dovere ci vorranno circa 20 minuti. é bene eliminare parte del grasso un paio di volte durante la cottura, per evitare di bruciare la pancetta.

Ricetta paccheri con carciofi, pancetta e pecorino

Paccheri

Lessiamo i paccheri in acqua salata. Per evitare che si rompano durante la cottura, mescoliamo delicatamente con un cucchiaio di legno durante tutto il tempo di cottura. Scoliamo i paccheri, aggiungiamo la pancetta ai carciofi assieme alla menta tritata e facciamo saltare la pasta nel sugo. Impiattiamo e decoriamo con abbondante pecorino e una macinata di pepe nero.

 

paccheri

 

Ricetta paccheri con carciofi, pancetta e pecorino

rigatoni con ragù barese

rigatoni ragù barese apulian sauce

RIASSUNTO STAMPABILE

Paccheri con carciofini, pancetta e pecorino
Autore: 
Categoria: PASTA
Cucina: ITALIANA
Preparazione: 
Cottura: 
Tempo totale: 
Dosi per: 4
 
Oggi facciamo un viaggio da Napoli a Roma, condendo i tradizionali Paccheri partenopei con ingredienti che strizzano l'occhio alla capitale. I Paccheri sono una pasta che da soddisfazione: smisuratamente grossi, se ben cotti, sono un piacere per chi ama il sapore della pasta, che risulta persistente ad ogni boccone. Per contrastare la "prepotenza" dei Paccheri, prepariamo un condimento saporito, a "pezzi grossi", con pancetta, carciofini e pecorino romano.
Ingredienti
  • 400 gr di Paccheri
  • 350 gr di pancetta fresca
  • 20 carciofini
  • 2 spicchi d'aglio
  • 4 cucchiai di pecorino romano
  • 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • 1 limone spremuto
  • 8 foglie di menta
  • q.b. pepe nero
  • q. b. sale fino
Istruzioni
  1. PRIMI PASSI - Puliamo i carciofini, eliminando le foglie più dure e lasciandoli riposare in acqua e limone fino al momento della cottura; qui sotto trovate un mio video che spiega meglio il procedimento.
  2. CARCIOFINI E PANCETTA - Ora, soffriggiamo l'aglio schiacciato nell'olio d'oliva; quando sarà ben dorato togliamolo, mettiamolo da parte, poi aggiungiamo i carciofini tagliati in quarti. Saltiamo i carciofini a fuoco vivace finché non avranno preso un bel colore dorato, poi aggiungiamo 2 cucchiai d'acqua, abbassiamo il fuoco, aggiungiamo l'aglio dorato e copriamo. Cuociamo a fuoco lento circa 20 minuti, finché i carciofini saranno diventati morbidi, ma non sfatti.
  3. PANCETTA DORATA - Mentre i carciofini cuociono, tagliamo la pancetta a listelle spesse ½ centimetro abbondante e mettiamole in una padella fredda. Sistemiamo la padella sul fuoco e facciamo sudare la pancetta finché il grasso liquefatto non avrà sommerso la carne. Regoliamo il fuoco procedendo con una cottura vivace che non bruci però la pancetta. Dovremo ottenere una pancetta molto croccante, ben dorata ma, naturalmente, non bruciata! Per cuocere la pancetta a dovere ci vorranno circa 20 minuti. é bene eliminare parte del grasso un paio di volte durante la cottura, per evitare di bruciare la pancetta.
  4. PACCHERI - Lessiamo i paccheri in acqua salata. Per evitare che si rompano durante la cottura, mescoliamo delicatamente con un cucchiaio di legno durante tutto il tempo di cottura. Scoliamo i paccheri, aggiungiamo la pancetta ai carciofi assieme alla menta tritata e facciamo saltare la pasta nel sugo. Impiattiamo e decoriamo con abbondante pecorino e una macinata di pepe nero.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti è piaciuta?: