NEL PAESE DELLE VERDURE SELVAGGE: crema hippy di cavolo viola

Come trasformare il solito “sbobbone” di verdure in un’esperienza particolare per gli occhi e il palato? seguite questa ricetta coloratissima e ricca di differenti consistenze, non rimarrete delusi!

NEL PAESE DELLE VERDURE SELVAGGE: crema hippy di cavolo violabanner-nel-paese-delle-verdure-selvagge

  • 1 kg di cavolo viola
  • 200 gr di patate gialle
  • 300 gr di spinaci “baby” freschi
  • 300 gr cipolle bianche
  • 15 gr di carote “baby”
  • 15 gr  di daikon o ravanelli
  • 5 gr di zenzero fresco
  • 12 cipollotti bianchi
  • 12 fagiolini
  • 4 ciuffetti di broccolo
  • 2 spicchi d’aglio
  • 15 gr di parmigiano reggiano
  • 2,5 lt di brodo vegetale
  • 120 ml di olio extravergine d’oliva
  • q. b. aceto di vino bianco
  • q. b. aceto balsamico
  • q. b. pepe nero
  • q. b. sale fino

Primi passi

Per prima cosa, mettiamo sul fuoco il brodo vegetale. Ora, Puliamo e tagliamo grossolanamente la cipolla poi soffriggiamola in una casseruola capiente 5 litri con 4 cucchiai d’olio e 2 spicchi d’aglio schiacciati. Nel frattempo, tagliamo il cavolo viola e le patate pelate. Quando la cipolla sarà morbida e traslucida, aggiungiamo il cavolo e le patate al soffritto mescolando per qualche minuto.

Patate e cavolo violaOra, aggiungiamo il brodo caldo coprendo fin quasi a filo le verdure, poi copriamo lasciando uno spiraglio con un cucchiaio di legno. Facciamo sobbollire per 40 minuti, poi scoliamo conservando l’acqua di cottura. Ora, frulliamo il tutto aggiungendo tanta acqua di cottura quanto basta per ottenere una crema densa e omogenea, poi aggiustiamo di sale e facciamo intiepidire fino al momento dell’impiattamento.

cavolo frullato

Insalatina di carote e daikon

Mentre il cavolo si cuoce, tagliamo a fiammifero le carote e il daikon, poi condiamoli con lo zenzero grattugiato, 1 cucchiaio di olio d’oliva e una spruzzata di aceto di vino bianco. Lasciamo marinare in frigo l’insalata ottenuta fino al momento di impiattare. Se non trovate il daikon, potete usare la stessa quantità di ravanello.

Fagiolini e cipollotti

Vaporiera cinese

Fagiolini e cipollotti in fornoPreriscaldiamo il forno a 200°, poi laviamo i fagiolini e i cipollotti. Mondiamo i cipollotti conservando solo la parte bianca e 1 centimetro della parte verde, poi scottiamo tutto a vapore per 3 minuti (possiamo usare una vaporiera in bambù, pratica ed economica). Ora, tagliamo longitudinalmente a metà i cipollotti, spuntiamo i fagiolini e riduciamoli a tocchetti di 3 centimetri, poi condiamo con sale e un filo d’olio, e inforniamo per 10 minuti su una leccarda foderata di carta forno. Per finire, azioniamo il grill finchè le verdure non saranno aggrinzite e dorate. Teniamo in caldo fino al momento di impiattare.

Nido di spinaci e broccoli

Mentre i fagiolini e i cipollotti sono in forno, scottiamo a vapore gli spinaci per 1 minuto, poi condiamoli con 2 cucchiai d’olio, 1 cucchiaino di aceto balsamico, sale fino e pepe nero. Ora, scottiamo per 5 minuti, sempre a vapore, i ciuffetti di broccolo e condiamoli con un filo di olio d’oliva, sale fino e pepe nero.

Componiamo i piatti

Riscaldiamo la crema di cavolo e prendiamo 4 piatti larghi e fondi. Distribuiamo la crema tra i piatti senza esagerare: la profondità della crema non dovrà superare 1 centimetro di profondità, per non sommergere le decorazioni. Per ogni piatto, sistemiamo un nido di spinaci sopra cui grattugeremo il parmigiano in piccole scaglie. Ora formiamo un altro nido con l’insalatina di daikon e carote e un terzo nido con i fagiolini e i cipollotti. Per finire mettiamo un broccolo al centro del piatto. Serviamo subito.

N.B.

Le temperature ideali per ogni componente del piatto saranno:

  • Crema di cavolo: calda
  • Broccolo e nido di fagiolini e cipollotti: tiepidi
  • Nido di spinaci e parmigiano: temperatura ambiente
  • Nido di carote e daikon: freddo

Il contrasto di sapori e le differenti temperature, creeranno grande varietà e sorpresa ad ogni boccone, orchestrate dal gusto costante della crema di cavolo viola.

Riassunto stampabile

NEL PAESE DELLE VERDURE SELVAGGE crema hippy di cavolo viola
Categoria: ANTIPASTI
Cucina: INTERNAZIONALE
Preparazione: 
Cottura: 
Tempo totale: 
Dosi per: 4
 
Come trasformare il solito “sbobbone” di verdure in un’esperienza particolare per gli occhi e il palato? seguite questa ricetta coloratissima e ricca di differenti consistenze, non rimarrete delusi!
Ingredienti
  • 1 kg di cavolo viola
  • 200 gr di patate gialle
  • 300 gr di spinaci "baby" freschi
  • 300 gr cipolle bianche
  • 15 gr di carote "baby"
  • 15 gr di daikon o ravanelli
  • 5 gr di zenzero fresco
  • 12 cipollotti bianchi
  • 12 fagiolini
  • 4 ciuffetti di broccolo
  • 2 spicchi d'aglio
  • 15 gr di parmigiano reggiano
  • 2,5 lt di brodo vegetale
  • 120 ml di olio extravergine d'oliva
  • q. b. aceto di vino bianco
  • q. b. aceto balsamico
  • q. b. pepe nero
  • q. b. sale fino
Istruzioni
  1. PRIMI PASSI - Per prima cosa, mettiamo sul fuoco il brodo vegetale. Ora, Puliamo e tagliamo grossolanamente la cipolla poi soffriggiamola in una casseruola capiente 5 litri con 4 cucchiai d’olio e 2 spicchi d’aglio schiacciati. Nel frattempo, tagliamo il cavolo viola e le patate pelate. Quando la cipolla sarà morbida e traslucida, aggiungiamo il cavolo e le patate al soffritto mescolando per qualche minuto. Ora, aggiungiamo il brodo caldo coprendo fin quasi a filo le verdure, poi copriamo lasciando uno spiraglio con un cucchiaio di legno. Facciamo sobbollire per 40 minuti, poi scoliamo conservando l’acqua di cottura. Ora, frulliamo il tutto aggiungendo tanta acqua di cottura quanto basta per ottenere una crema densa e omogenea, poi aggiustiamo di sale e facciamo intiepidire fino al momento dell’impiattamento.
  2. INSALATINA DI CAROTE E DAIKON - Mentre il cavolo si cuoce, tagliamo a fiammifero le carote e il daikon, poi condiamoli con lo zenzero grattugiato, 1 cucchiaio di olio d’oliva e una spruzzata di aceto di vino bianco. Lasciamo marinare in frigo l’insalata ottenuta fino al momento di impiattare. Se non trovate il daikon, potete usare la stessa quantità di ravanello.
  3. FAGIOLINI E CIPOLLOTTI - Preriscaldiamo il forno a 200°, poi laviamo i fagiolini e i cipollotti. Mondiamo i cipollotti conservando solo la parte bianca e 1 centimetro della parte verde, poi scottiamo tutto a vapore per 3 minuti (possiamo usare una vaporiera in bambù, pratica ed economica). Ora, tagliamo longitudinalmente a metà i cipollotti, spuntiamo i fagiolini e riduciamoli a tocchetti di 3 centimetri, poi condiamo con sale e un filo d’olio, e inforniamo per 10 minuti su una leccarda foderata di carta forno. Per finire, azioniamo il grill finchè le verdure non saranno aggrinzite e dorate. Teniamo in caldo fino al momento di impiattare.
  4. BROCCOLI E NIDO DI SPINACI - Mentre i fagiolini e i cipollotti sono in forno, scottiamo a vapore gli spinaci per 1 minuto, poi condiamoli con 2 cucchiai d’olio, 1 cucchiaino di aceto balsamico, sale fino e pepe nero. Ora, scottiamo per 5 minuti, sempre a vapore, i ciuffetti di broccolo e condiamoli con un filo di olio d’oliva, sale fino e pepe nero.
  5. COMPONIAMO I PIATTI - Riscaldiamo la crema di cavolo e prendiamo 4 piatti larghi e fondi. Distribuiamo la crema tra i piatti senza esagerare: la profondità della crema non dovrà superare 1 centimetro di profondità, per non sommergere le decorazioni. Per ogni piatto, sistemiamo un nido di spinaci sopra cui grattugeremo il parmigiano in piccole scaglie. Ora formiamo un altro nido con l’insalatina di daikon e carote e un terzo nido con i fagiolini e i cipollotti. Per finire mettiamo un broccolo al centro del piatto. Serviamo subito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti è piaciuta?: